Latest Posts:


I cuoricini di twitter incrementano i like del 6% e piacciono molto di più


Nella sola prima settimana dalla comparsa dei "cuoricini", Twitter ha registrato un aumento dei "like" del 6%. La ragione?

Al momento del cambio (da stelline a cuoricini), in molti, si erano scagliati contro Twitter, colpevolizzandolo del fatto di voler seguire le mode e di tendere la mano all'uso improprio delle emoticons da parte dell'utenza più giovane (Millennials).

Di contro però, la maggior parte delle persone non sapeva che, ad esempio, su Periscope (piattaforma di streaming video di proprietà Twitter) si usano i cuoricini come forma di acclamazione verso un docente/speaker e il suo intervento (proprio come fosse il "battito delle mani"). Stessa cosa sulla piattaforma Blab. Ma i cuoricini sono già apparsi anche su Vine.

Tutto questo, a dimostrare che, Twitter non ha fatto questo cambio alla cieca, in realtà aveva già da tempo osservato noi utenti e l'uso che facevamo dei vari simboli di apprezzamento, sicuramente anche quelli presenti su altre piattaforme.

Inoltre, non scordiamoci che siamo stati noi utenti a spingere Twitter al cambio, perché fin dalla nascita, le stelline sono state utilizzate più come "like" che come vero e proprio "pin" (tweet da inserire nei preferiti, da leggere in un secondo momento).

I cuoricini sono facili da capire
Perché il simbolo del "cuore"? Perchè è semplice da capire. E questo ha veramente molto senso! All'interno dei Social, vince sempre la semplicità e l'utilizzo di massa. I Social, in questo, sono fin troppo democratici! Non seguono ciò che è bello in senso lato, ma seguono solo ciò che piace agli utenti.


"Il cuore è un simbolo universale. E' il simbolo più inclusivo che esista". Twitter’s VP of product, Kevin Weil

La crescita registrata dei preferiti/like, dopo una sola settimana, è stata del 6% tra gli utenti già esistenti, mentre ben del 9% tra i nuovi utenti (entrati da poco).


Kevin Weil ha dichiarato: "Ci abbiamo pensato a lungo per fare un cambiamento così radicale, la sostituzione delle stelle con dei cuori. Abbiamo fatto dei test con modalità diverse, attraverso gruppi di lavoro presenti su paesi diversi. Provando icone diverse, parole diverse".

+simoneserni | Google+
Follow me on: Google+: +Simone Serni   
Twitter: MediaMktgIT
Facebook: MediaMktgItalia
LinkedIn: simoneserni
SlideShare: simsern

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.