Latest Posts:


Big Data analytics: possono salvare la tua azienda



I Big Data Analytics cioè l'analisi di grandi masse di dati ed informazioni strutturate sta cambiando il modo di fare business, marketing ed assistenza al cliente (sia online che offline). Stiamo assistendo ad un aumento vertiginoso di richiesta di accesso ai dati. 

Sempre più aziende si stanno strutturando al loro interno con professionisti in grado di gestire ed analizzare i cosiddetti "BIG DATA", perché quest'ultimi rappresentano sicuramente un pilastro importante nell'ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.

- Analizzare il flusso delle vendite offline (creare cluster e segmentazione clienti)
- Analizzare il flusso delle vendite online
- Analizzare i propri dati in possesso (CRM)
- Analizzare chi interagisce con noi sul sito
- Analizzare gli orari di interazione su Sito e Social
- Usufruire di Database a pagamento
- Dati derivanti da una specifica App
- Dati derivanti da InternetOfThings (IoT)
- Sapere chi visita il nostro sito web e cosa guarda (software specifici)
- Capire quali pagine/prodotti funzionano meglio sul web/sui social
- Analisi della navigazione: se da Tablet --> creazione landingpage specifiche
- ecc.

Guarda questo video (english version)

I Big Data sono tutto. Sono numeri, sono statistiche, ma messi insieme sono uno strumento straordinario, per l'evoluzione di un nuovo modello di impresa 3.0.

I Big Data sono alla base del nuovo modello di Impresa 3.0   
 --  CLICK TO TWEET 

Il mercato Big Data Analytics si conferma in forte crescita anche in Italia, con un trend del +25% (dati MIP Politecnico di Milano). In base allo studio pubblicato dal MIP appare però che tale dinamica sia trainata più dall’entusiasmo e dalle opportunità suscitate dai Big Data Analytics

Da un confronto tra i risultati della Ricerca MIP ed i principali studi internazionali emerge che le imprese italiane sembrano non abbiano compreso appieno le reali opportunità dei sistemi Big Data Analytics e Business Intelligence, né come attrezzarsi per coglierle. 

Oltre a evidenziare un utilizzo ancora incentrato su dati interni aziendali, la Ricerca mostra una preferenza di adozione di sistemi di Analytics più tradizionali e una mancanza di figure e competenze specializzate nella gestione e analisi di Big Data.




A COSA SERVONO I BIG DATA?
Il 64% delle aziende italiane adottano l'analisi Big Data sul proprio CRM interno, il 56% si spinge ad Analisi Finanziarie (a pagamento), il 44% usufruisce dei dati di Analisi Social & Web, il 39% svolge Analisi della Customer Experience.   

Ma in generale, il mercato italiano appare ancora senza una precisa strategia aziendale sui Big Data. 

PRIMA CAPIRE E SOLO POI AGIRE
In un mercato in rivoluzione, con ripetuti alti e bassi e colmo di consumatori indecisi, l'analisi dei Big Data potrebbe rivelarsi una delle poche ancore di salvezza per PMI e Grandi aziende. 

Meglio prevenire che curare, no? E' preferibile passare due noiose giornate ad analizzare dati invece di lasciarsi al caso e rischiare somme importanti su progetti, prodotti o scelte fatte d'impulso.

La strategia ci insegna: prima capire e solo poi agire (svolgere un'analisi dettagliata serve sicuramente a ridurre eventuali errori ed a programmare con dettaglio quali azioni svolgere e quali risorse o capitali investire).



Fonti: MIP - Osservatori.net

+simoneserni | Google+
Follow me on: Google+: +Simone Serni   
Twitter: MediaMktgIT
Facebook: MediaMktgItalia
LinkedIn: simoneserni
SlideShare: simsern

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.