Latest Posts:


Visual Marketing, per il tuo successo nel Social Media Marketing

Perché il Visual Marketing è diventato così importante per una buona strategia di Digital Marketing? La risposta è semplice e si affida alla scienza: il 75% dei neuroni sensoriali del nostro cervello elabora informazioni visive. Fin dai nostri primi giorni di vita impariamo a interagire con il mondo circostante attraverso i nostri occhi. Iniziamo a leggere solo dopo i 5 anni, e rimaniamo tutta la vita attratti da immagini, colori e soprattutto dai volti umani. 


I contenuti visuali sono determinanti in una strategia marketing, perché aiutano a rendere un contenuto immediato, semplice da comprendere e molto più attraente. Gli studi dicono che le persone ricordano molto più facilmente ciò che vedono e fanno (80%), mentre solo per il 10% ricordano ciò che hanno sentito e per il 20% ciò che hanno letto.

Nel suo libro Visual Language, Robert E. Horn, spiega i principi dell’importanza nell’incorporare gli elementi visivi a quelli testuali, elencandone gli innumerevoli benefici.

Il linguaggio visuale aiuta nei processi decisionali
L'immagine è l'adesso. E' immediata e riesce a convincere più facilmente rispetto ad un semplice testo. I consumatori moderni, soprattutto quelli web scelgono e decidono in pochi secondi. Magari in un click, perché passano da un sito all'altro con molto facilità. Attrarre l'attenzione nell'immediato si rivela vincente. Gli elementi visuali moltiplicano le opportunita' per afferrare i clienti e tenerli aggrappati al tuo sito web.

In media, le persone leggono i titoli cinque volte in più rispetto al corpo (di un articolo). Una volta che hai scritto il tuo titolo, hai speso ottanta centesimi del dollaro a tua disposizione.  -- David Ogilvy 

L'immagine è determinante
La famosa citazione del padre della pubblicità David Ogilvy (qui sopra), riassume bene l’essenza del marketing. Ci giochiamo tutto nei primi secondi. Il consumatore non dà spazio ad errori. Penso però che oggi, nell’affermazione di Ogilvy sia da inserire l’elemento visuale al posto del titolo. Oggi, il format testo + visual (immagine, video, infografica) ottiene mediamente molte più visualizzazioni rispetto al contenuto solo testuale, tendenzialmente il 30–40% in piu’. Questo è un punto di svolta nel mondo del marketing, perché obbliga i marketer a creare nuovi format di contenuto, con particolare attenzione all'aspetto visual.

Infografiche, presentazioni interattive, video, mappe mentali, disegni a mano libera in forma digitale, datasheet emozionali, ecc. Qualsiasi idea visual può essere vincente e decisiva. Gli elementi importanti da ricordare sempre sono tre:

1. La tua idea deve essere attraente (deve saper attirare l'attenzione)
2. La tua idea deve avere uno stile definito (comico, rock, classico, romantico, formativo, ecc.)
3. Deve essere facilmente condivisibile sul web (per facilitarne l'effetto virale, breve, semplice, interessante)

Riutilizzare ciò che hai già
In molti si domandano come sia possibile produrre un gran numero di contenuti senza usufruire di un’agenzia di comunicazione. Il trucco è, fare come fanno i giornalisti. Loro sanno bene come gestire al meglio i loro articoli. Da una grande inchiesta riescono a creare più articoli, inoltre possono smembrarli e riutilizzarne alcune parti/idee per creare nuovi approfondimenti. Questi articoli sono il loro patrimonio, essi vivono di testi, idee e approfondimenti.

A volte è sufficiente un cambio di tema, un cambio di titolo. Si riorganizza il contenuto, con ad esempio l’aggiunta di un’intervista o magari un grafico, un’infografica, un video, una mappa mentale. Un tuo post o articolo web pubblicato 2 mesi prima può essere riutilizzato e fatto diventare un’interessante nuovo approfondimento.

Se non hai soldi per acquistare nuovi vestiti, l’unica opzione è trovare nuovi abbinamenti con quelli che già possiedi. Pensi sia sbagliato? No, questo è proprio quello che la maggior parte dei professionisti Content Maker fanno. Ora puoi farlo anche tu.

Guarda questa presentazione (PPT) per entrare a tutti gli effetti nel mondo del Visual Marketing:


Una storia mette in moto il nostro cervello.
Quando qualcuno ci racconta una storia con un filo logico e con elementi che ci aiutano a focalizzare i concetti esposti (attraverso esempi di cose che conosciamo già), la nostra mente viene si concentra, ovvero si impegna a processare tali informazioni creando collegamenti con le nostre esperienze pregresse.

Tutto si spiega grazie alla scienza, leggi il mio articolo: La scienza dello Storytelling

Google+: +Simone Serni
Twitter: MediaMktgIT
LinkedIn: simoneserniSlideShare: simsern 
#socialmedia #marketing #SMM #contentmarketing

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.