Latest Posts:


10 differenze tra Marketing classico e il nuovo Marketing Digitale

Il Marketing sta cambiando radicalmente, quello che viene già definito "classico" è il Marketing anni '80/'90 che tutti noi Marketers abbiamo studiato all'Università o nei Corsi post-laurea. Il Marketing Digitale è il Mktg del futuro, quello che utilizza modalità e forme di comunicazione molto diverse da quelle preconfezionate (a cui ci eravamo abituati).

In questa infografica vengono citate 10 differenze, molto interessanti, che riassumono bene l'evoluzione del marketing in questi ultimi 10 anni, e soprattutto in cosa il mktg "digitale" si discosta dal mktg "classico".

#1 CHIUSO vs. APERTO 
Il Mktg classico era strutturato, pianificato, formato da campagne, pubblicità e operazioni ben definite. Il Mktg digitale pur se pianificato ha una natura "destrutturata", è infatti formato da: post, commenti, like, messaggi su Twitter, immagini, ecc.

#2 UNO-A-MOLTI vs. MOLTI-A-MOLTI
Le azioni mktg erano rivolte ai consumatori che ricevevano le informazioni in modo passivo, oggi invece il consumatore interagisce attivamente (decide cosa, sceglie quando, commenta, chiede, ecc.).

#3 LUNGO-PERIODO vs. ADESSO
La pianificazione era a medio-lungo periodo, mentre oggi pur con pianificazione, le attività si svolgono in tempo reale, adesso, in modo interattivo. 

#4 COMPLESSO vs. VELOCE
Le operazioni erano complesse, richiedevano tempo, valutazioni e controlli. Oggi i Social Marketers devono saper commentare e/o rispondere alle richieste poste dai consumatori in tempo reale.

#5 LIMITATO vs. GLOBALE
Il lavoro era limitato agli orari di ufficio, oggi invece il Social Marketer deve essere attivo 24/7.

#6 SPECIFICO vs. GENERALE
Le attività erano rivolte a target specifici e/o ad un numero di consumatori limitato, mentre oggi le attività mktg sono rivolte ad un pubblico mondiale, tutto il web e tutti gli utilizzatori di smartphone (le attività possono essere anche circoscritte a target specifici ma su scala globale).

#7 ATTIVITA' RIPETITIVE vs. CREATIVE
Ogni attività mktg svolta era molto simile a quella precedente (con questo non voglio dire che 20 anni fa non c'era creatività, anzi) ma oggi, la virtualità e le nuove tecnologie consentono di oltrepassare qualsiasi dimensione, e la creatività è la base su cui creare qualsiasi idea mktg, anche la più piccola (es. un semplice tweet). Oggi è possibile creare campagne mktg che una volta sarebbero state costosissime e che, invece oggi, grazie alla grafica 3D diventano affrontabili anche per un'azienda di medie dimensioni.

#8 CONSUMATORI vs. UTENTI
Tutte le attività erano rivolte ai consumatori (e loro stessi erano quelli che supervisionavano e davano feedback su esse). Oggi, il digital mktg si rivolge agli utenti (web e digital) in modo globale ed esistono delle autorità che supervisionano tali operazioni, anzi vere e proprie piattaforme private (vedi Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest) che hanno regole e normative da rispettare. 

#9 LINGUAGGIO FORMALE vs. LINGUAGGIO INFORMALE/DIRETTO
Il Mktg classico si basava su formalismi e consuetudini, ogni attività aveva un iter e una formula predefinita. La pubblicità aveva canoni prescritti e modalità fisse. Il Mktg digitale si basa invece su modalità estemporanee, innovative, virali. Più rivoluzionari si è (anche nel modo di comunicare) e più si rimane nella mente del consumatore.

#10 DIVISIONE MARKETING vs. DIVISIONE SOCIAL & DIGITAL MARKETING
La Divisione Marketing (per chi ce l'aveva) era un nucleo ben strutturato, formato da personale di grandissima esperienza in strategia e analisi del mercato, inoltre si utilizzavano spesso Agenzie di Comunicazione esterne al fine di avere idee innovative e seguire la creazione di Campagne, gestione Fiere/Eventi, ecc. Oggi invece, la Divisione Marketing ha un responsabile (che si occupa di strategia e analisi) e sotto di lui/lei ci sono più collaboratori molto giovani che si occupano di tutte le attività (web marketing, social, siti web, blog istituzionale, ecc.). Si prendono dei giovani collaboratori, sia perché meno costosi sia perché più affini al mondo web/digitale/social.

Google+: +Simone Serni
Twitter: MediaMktgIT
LinkedIn: simoneserni
SlideShare: simsern 
#socialmedia #marketing #SMM #digitalmarketing 

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.