Latest Posts:


Brand Identity: le 13 regole del successo

Identità. Un Brand ha bisogno di riconoscibilità in particolar modo sul web. I suoi prodotti e i suoi servizi devono essere facilmente ricollegabili al proprio stile e all'immagine aziendale. E' questo che fanno i grandi brand. Perchè non dovrebbero farlo le PMI? Le piccole-medie imprese hanno bisogno di costruire e potenziare nel tempo la propria immagine digitale (online) proprio come i grandi marchi. Se non lo fanno rischiano di venir dimenticate.

La gestione del proprio marchio digitale è parte integrante della costruzione di un posizionamento competitivo sul mercato. Rientra nelle attività di Brand Building (costruzione del proprio Brand) e di Brand Identity (rafforzamento dell'identità del Brand). Puoi avere il miglior prodotto del mondo, ma se non lo proponi con le corrette modalità e non lo supporti con attività di vendita differenziate e parametrizzate in base ai tuoi target di riferimento (niche market, analisi di posizionamento), incontrerai molta difficoltà nel trovare nuovi clienti ed allargare il tuo business. Probabilmente, non ce la farai!

Non hai rafforzato il tuo Brand? Peccato, hai perso l'occasione di diventare uno dei grandi competitor sul mercato. Molto probabilmente rimarrai piccolo.

BRAND BUILDING: I VANTAGGI
Attività di Brand Building ben gestite portano all'impresa/business vantaggi enormi. Soprattutto se l'impresa è piccola e poco conosciuta. Riesci a farti conoscere, a farti notare, a far ricondividere i tuoi contenuti, mettendo in evidenza sul mercato chi sei, cosa fai e perché un cliente dovrebbe scegliere te e non la concorrenza.

I principali vantaggi, 3 parole: 

a) RELAZIONI - I concorrenti non potranno duplicare le relazioni che hai costruito nel corso degli anni, perché sono personali e quindi uniche. Se un cliente si fida di te ed è in parte tuo "conoscente-amico" potrà cadere una volta nella maglia della concorrenza ma potrai farlo tornare da te quando vuoi. 

b) PERSONALITA' - Il tuo Brand sei tu, i tuoi clienti identificano il tuo marchio con il tuo stile, il tuo modo di essere. I tuoi attributi personali, le tue competenze, l'esperienza. Una volta creato uno stile dovrai mantenerlo e confermarlo. Un Brand deve comunicare fiducia e garanzia. 

c) REPUTAZIONE - Le tue azioni portano alla costruzione della tua reputazione nel mondo reale. Dovrai essere bravo a riproporla nel mondo virtuale (online) in modo da facilitare l'avvicinamento di moltissime persone (potenziali clienti) che non hanno mai sentito parlare della tua azienda, ma che grazie al tuo sito web, al tuo blog, ai collegamenti che hai, ai tuoi partner e fornitori, agli articoli/post che stanno leggendo da settimane, inizieranno pian piano a darti fiducia e a vedere il tuo Brand sotto una diversa luce.

Costruire autorità/personalità/identità al tuo Brand. Da oggi, dovrai pensarci seriamente! 

Per costruire reputazione online e autorità/identità serve tempo, serve in primo luogo un PIANO di attività "pianificate" da svolgere direttamente sui tuoi clienti ma ovvio anche sul web, sui social media (differenziando i contenuti secondo la piattaforma). 

COSTRUIRE UNA RETE DI FOLLOWER
Per creare autorità c'è bisogno che tante persone inizino a seguirti, a credere in ciò che dici. Dovrai creare una vera e propria comunità di persone interessate a quello che stai facendo/stai dicendo/stai vendendo. Il segreto, all'inizio, è quello di costruire SOLO relazioni (prima fase), non dovrai vendere. Non dovrai postare articoli con azioni push di richiesta di acquisto. Nemmeno promo. 

Pensa agli argomenti che anche tu stai seguendo su Twitter, Google+, LinkedIn. Come??? Non sei su LinkedIn? Non segui nessuna notizia su Twitter? Beh, in questo caso... dovrai rivolgerti ad un esperto che possa svolgere attività di Social marketing per tuo conto. Ma, se vuoi un consiglio, inizia anche tu in parallelo a fare attività proprie. Impara. Ti servirà per il futuro!

IL FUTURO SI CHIAMA: SOCIAL
Dovrai offrire notizie, approfondimenti, intrattenimento. Perché le persone dovranno vedere la tua azienda o il tuo profilo personale come un profilo "interessante", che vale la pena di seguire. A mio avviso, le comunità sono fatte di persone e non devono essere considerate puri e semplici "follower" (seguaci) accumulati con qualsiasi mezzo. I SOCIAL NON SONO DATABASE su cui fare azioni marketing push. Sono COMUNITA' DI PERSONE.  

Sui Social dovrai comportarti proprio come nella vita reale. Non penso che tu abbia mai chiesto di acquistare un tuo prodotto ad una persona conosciuta per caso fuori da un negozio o in stazione. Non almeno al primo incontro. Devi presentarti, magari inizi a parlare del più e del meno. Spieghi di cosa ti occupi. Se percepisci un interesse prenderai un appuntamento in modo da risentirlo/rivederlo. Questa è la vita reale. Questo deve essere anche il web.

Dovrai instaurare un rapporto di condivisione di interessi. Offrire garanzie comunicative per ricevere in cambio fiducia.

Troppe piccole aziende ritengono che i Social media sono solo perditempo. Sbagliano. Sono solo uno dei tanti strumenti disponibili. Molti a questo punto direbbero: "Uno dei tanti strumenti, ok, quindi io ancora preferisco quelli tradizionali". Risposta: "Perfetto, se il tuo business sta crescendo hai tutte le ragioni di questo mondo, ma se invece come probabilmente accadrà, il tuo business è in stallo o sta perdendo colpi, l'unica soluzione è iniziare ad utilizzare in parallelo anche dei nuovi strumenti. Quelli che dovrai utilizzare anche nel futuro: i Social".

Una volta che hai identificato chi sei, cosa fai e quali strumenti utilizzare, puoi avviare la seconda fase, per l'identificazione dei tuoi Target (comunità). Basta farti queste domande: 

- Qual è il mercato a cui voglio indirizzare i miei prodotti? 
- Esiste una specifica "nicchia" di utenti?
- Quali sono i miei concorrenti?
- Esistono Comunità/Enti/Organi già presenti che identificano il mio Target? (es. Industriali, ecc.) 
- Esistono influenzatori a cui posso legarmi (blogger, social media e reti online/offline)? 

Rispondere a queste domande sarà un'importante fase di startup per il tuo Piano Marketing. Su Twitter, ad esempio dovrai controllare i tuoi concorrenti, cosa fanno, chi i segue. Dovrai identificare gli influencer. Dovrai iniziare a partecipare attivamente su LinkedIn e sui suoi Gruppi, magari crearne uno. Seguire i tuoi partner su tutti i Social. Iniziare a postare notizie anche su Google Plus. 

1. BLOG
Un blog, potrebbe dare valore aggiunto ai tuoi contenuti, perché le statistiche rivelano che le persone tendono a seguire molto di più gli argomenti promossi su un blog che quelli di un sito web (sicuramente per ovvi motivi di imparzialità). Il tuo pubblico quindi potrebbe iniziare a seguirti prima sul Blog, poi pian piano avvicinarsi al tuo sito e ai tuoi prodotti. Inoltre, potresti accordarti con qualche Blogger di professione per scrivere alcuni post per te o su di te.

2. IMMAGINI - PINTEREST E INSTAGRAM
La forza delle immagini non è da sottovalutare. Pur non essendo molto utilizzati dagli italiani, Pinterest e Instagram, si rivelano Social ideali da presidiare. Sono Social in piena crescita, soprattutto all'estero. Sono molto seguiti dai giovani. Servono a rafforzare la Brand Awareness e Brand Identity. Sì, l'immagine fa il monaco, e Pinterest/Instagram la sfruttano al meglio.

3. VIDEO - YOUTUBE/VIMEO
I contenuti video saranno il futuro del Marketing. Alcuni addetti ai lavori ritengono che entro il 2019 l'80% dei contenuti web saranno video. Perché sono semplici da capire, immediati, non serve concentrazione. Per creare video interessanti ed attraenti però serve conoscere bene le tecniche di ripresa, e anche se fatte con un semplice smartphone è sempre meglio lasciarle fare a chi lo fa per hobby o per professione (altrimenti il risultato rischia di avere effetto negativo).

4. E-BOOK, LIBRI, WHITEPAPER
Creare un e-book, essere co-autore di un libro, preparare Documentazione interessante da far scaricare sul proprio Blog/Sito dopo richiesta di nome e email. Ecco altre tre interessanti idee che possono rafforzare moltissimo la tua identità online e offline. Puoi sfruttarli come strumenti promozionali per eventi o fiere.

5. PODCAST
Contenuti audio. Non tutti hanno il tempo di leggere i tuoi articoli, quindi perché non farli leggere ad una persona che scandisce bene le parole e non ha inflessioni dialettali, in modo da renderli file audio scaricabili gratuiti (vedi ad esempio l'app gratuita Spreaker).

6. PRESENTAZIONI SLIDESHARE E INFOGRAFICHE
Hai diverse presentazioni fatte lungo gli anni per eventi, fiere e lancio di prodotti e servizi? Perfetto, riprendile, trasformale un po' tenendo conto di queste piccole regole: A. Testi brevissimi B. Molte immagini C. Colori accesi D. Devi interessare o divertire. Una volta pronte, non dovrai far altro che aprire un profilo su Slideshare e caricarle una alla volta. In questo modo saranno online, pubbliche, scaricabili per tutti e soprattutto rintracciabili tramite SEO grazie alle parole che tu stesso hai inserito. L'altro strumento utilizzabile è "l'infografica", sicuramente molto diretta, ben accetta da tutti perché chiara e immediata. Serve certamente ad avvicinare potenziali clienti al nostro Brand (creando curiosità).

7. EVENTI PROPRI
Prendi in considerazione l'idea di organizzare e gestire eventi propri, dove vai ad invitare il database-clienti e potenziali clienti. Dovrai invitare gli "influencer", "enti riconosciuti" o "professionisti" che elevino il tuo evento. Dovrai saper parlare in pubblico o individuare alcune persone che lo sanno fare, per presentare le soluzioni aziendali/i prodotti. 

8. RICERCHE E STATISTICHE
Condurre ricerche. Ecco una modalità non tanto utilizzata, che però nel mondo statunitense fa sempre molta presa: presentare statistiche per avvalorare che la soluzione che ti sto offrendo è interessante e risolutiva; offre reali miglioramenti. Inoltre, tali ricerche o statistiche possono essere utilizzate nel sito web e presentate con un'infografica. 

9. COERENZA D'IMMAGINE
Avere un profilo coerente su ogni Social utilizzato. Ricorda: più dissimili sono i profili che ti rappresentano su ogni piattaforma e più confusione crei nella testa dei tuoi potenziali clienti. Dovrai creare profili simili, con stesse linee guida e soprattutto stesse foto/banner/profilo. Stessa bio, con stessi collegamenti importanti: a Blog, a sito web, ecc.).

10. RELAZIONI
Sappi che dovrai essere il collante/lo snodo tra fornitori e clienti all'interno della tua comunità/mercato di nicchia (niche market). Più i clienti ti conoscono e più vedono in te un professionista preparato. Utilizza questa "credibilità" per intensificare le relazioni con clienti e potenziali clienti, per lanci di prodotto, ricerca di sponsorizzazioni, contatti con organizzazioni di categoria, ecc. Tu o chi scelto, sarai/sarà l'uomo Pubbliche Relazioni collettore di ogni contatto/relazione, fondamentali per lo sviluppo di business nel mercato di oggi.

11. AUTENTICITA'
Serve autenticità. Chiunque, probabilmente più i proprietari d'azienda saranno d'accordo che non esiste vantaggio nel cercare di essere qualcuno/qualcosa online se non lo sei anche nel "mondo reale". Non solo è una perdita di tempo, ma soprattutto significa costruire un business senza fondamenta. Ciò facilita lo scalzamento da parte dei nostri concorrenti. Invece: più autentici e solidi siamo e maggiore sarà la nostra capacità nel mantenere i clienti e farne di nuovi. I clienti ti comprano anche perché SEI AUTENTICO. Non lo dimenticare! 

12. FEDELTA'
Sii fedele verso i tuoi partner, fornitori e clienti. Più sarai fedele e più riceverai garanzia di fidelizzazione da loro. Inoltre, ricorda: sii fedele al tuo Brand. E' lui che porta i clienti e riesce a pagarti lo stipendio ogni mese. Se lo raggiri, verrai raggirato a tua volta (forse non subito ma accadrà nel tempo).

13. POSITIVITA' E CONDIVISIONE
Il successo ha bisogno di POSITIVITA', è importante essere leali, condividere le informazioni e saper lavorare in team. Non devi nascondere i tuoi difetti, nessuno è perfetto. I tuoi colleghi sapranno accettarti per come solo se anche tu saprai aiutarli e accettarli a tua volta. Sii propositivo e cerca di divertirti in quello che fai, solo così saprai trovare sempre la via del successo, nel lavoro e nella vita.

Google+: +Simone Serni 
Twitter: MediaMktgIT
LinkedIn: simoneserni
SlideShare: simsern 
#personalbranding #brandbuilding #socialmedia #marketing #SMM

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.