Latest Posts:


Il Marketing tradizionale è morto, viva il Content Marketing


Il Marketing oggi dove sta andando? Quali saranno le sue evoluzioni future? Domande lecite, domande che ogni singolo professionista marketing si sta chiedendo da tempo. Le voci autorevoli dagli Stati Uniti sono chiare: molti marketers stanno preannunciando la morte delle classiche metodologie del marketing anni '80 e '90. Volendo essere precisi, non possiamo dire che il Marketing Tradizionale è letteralmente morto, si sta invece evolvendo in qualcosa di più complesso e attuale: il Content Marketing.

Il Marketing tradizionale era focalizzato su "come vendere un prodotto", il Content Marketing "vende l'idea di un prodotto".
--  CLICK TO TWEET

E' un marketing fatto di immagine, vero... ma soprattutto di contenuti e storie da raccontare. Lo #storytelling è l'arte di narrare un'idea/una storia provocando emozioni in chi l'ascolta/la legge.


Provocazione: L'immagine qui sopra è fortemente provocatoria. Dire che il Marketing sia fatto soltanto di immagine è riduttivo. Non lo credo. Credo invece che il Marketing odierno rimanga comunque un uovo-polpetta: bello fuori ma anche dentro, cioé fatto dei migliori ingredienti, i più sani e i più ricchi di proteine. Gli ingredienti di cui sto parlando si chiamano "contenuti", si deve parlare di #contentmarketing.

Molti Guru del Marketing sono anni che si rivolgono al Marketing chiamandolo Content Marketing (vedi "Il Content Marketing è l'unica cosa che è rimasta del Marketing")

E' vero che, se parlo dell'importanza del #contentmarketing a dei non addetti ai lavori, questi spalancano gli occhi come a dire "ma cosa stai dicendo?", e spesso proseguono con frasi del tipo: "stiamo per caso tornando indietro?". E' difficile spiegare e far comprendere che... il marketing tradizionale si è evoluto in content marketing. Lo ammetto, è difficile comprendere che il secondo sia più importante del primo.

Domanda: come ha fatto il Marketing Tradizionale ad involversi in un sottoinsieme che lui stesso conteneva?

La risposta: tutta colpa dei Social Media e del #SMM (social media marketing). E' il web il vero colpevole. Non scordiamoci #SEO e #SEM (ottimizzazione per i motori di ricerca). In effetti, non stiamo assistendo ad un'involuzione del marketing ma una vera e propria Evoluzione con la "E" maiuscola, in stile darwiniano.

Anni fa le Fiere di settore avevano il tutto esaurito, si stampavano brochure cartacee a go-go, i Commerciali erano lo strumento più determinante ai fini della vendita e i Piani Marketing erano triennali o quinquiennali. Oggi? Tutto cambiato. Il web 2.0 (interattivo) ed i Social Media hanno modificato le modalità di ricerca/promozione di un prodotto e quelle di acquisto da parte del consumatore, le Fiere sono in piena crisi, si parla che entro il 2017 l'80% dei contenuti marketing saranno video. Non si stampano quasi più brochure cartacee, i Commerciali stanno perdendo il loro appeal, semplicemente perché non sono più l'unica freccia all'arco delle vendite e i Piani Marketing sono diventati Social ed hanno obiettivi semestrali.

Se un Brand non esiste sul web, perde già in partenza con la concorrenza. Significa non esistere per la maggior parte dei consumatori dai 10 ai 40 anni. Continuare a non tener conto del #SMM per la promozione e la vendita è deleterio per il futuro dell'azienda. Se non sei online, non esisti. Voglio essere fortemente provocatorio, perché anche se oggi questa asserzione è vera al 60% qui in Italia, diventerà vera al 100% nell'arco di 5 anni. Le aziende devono cambiare mentalità. Subito.

La metafora dell'uovo-polpetta è mirata a mettere in risalto due elementi oggi fondamentali nel Marketing: immagine e contenuti. Se un prodotto non è bello non viene acquistato, il design è vincente. E non può certo mancare il "contenuto", meglio se affiancato da una narrazione ben pianificata e articolata (storytelling) condivisa poi sui diversi social media.

Adesso sta a te, sei convinto che la tua azienda ha l'obbligo di puntare sul Social Media Marketing? Ricordando la citazione di Ann Hardley - Chief Content officer at MarketingProfs:


I buoni contenuti sono l'anima del tuo Brand (Great Content is the Soul of your Brand) 

voglio sottolineare la possibilità che ogni azienda ha nel fare la differenza sul mercato grazie al buon utilizzo del Social Marketing e del Content Marketing. Non tenerne conto significa perdere già in partenza e lasciare campo aperto alla concorrenza.

Follow me on: Google+: +Simone Serni 
Twitter: MediaMktgIT 
LinkedIn: simoneserni 
SlideShare: simsern 
#storytelling #socialmedia #marketing #contentmarketing #inboundmarketing

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.