Latest Posts:


La formula vincente per lo Sharing Marketing perfetto

Esiste una formula magica per la condivisione virale? Sappiamo bene quanto sia strategico l'effetto condivisione per la buona riuscita di campagne di social media marketing. Nell'infografica sono proposti 10 consigli per creare/organizzare contenuti per lo sharing marketing perfetto.

1) Prima di iniziare, devi pianificare bene le tue mosse dando risposta a queste due domande: COSA VUOI DIRE? COME VUOI DIRLO? 

2) SAPER EMOZIONARE. Tenendo conto di uno studio fatto da BuzzSumo su oltre 100 milioni di articoli, i contenuti che ottengono maggiore ricondivisione sono divertenti, empatici o fanno ridere.

3) IMPATTO COGNITIVO. I tuoi contenuti devono interessare ed essere pratici (dare consigli, portare conoscenza senza essere noiosi).


4) PIU' LEGGIBILE = PIU' CONDIVISIBILE. Le persone amano contenuti semplici, facili da leggere, subito comprensibili. Per questo alcuni contenuti stanno avendo maggiore successo (vedi infografiche, immagini, PPT, video, liste brevi) rispetto ad altri (brochure, whitepaper). 

5) OTTIMIZZARE, RENDERLI PERFETTI PER I SOCIAL. Il tuo obiettivo deve essere quello di pensare fin dall'inizio come strutturare il tuo messaggio e renderlo "pronto" per i social media in cui vorrai lanciare la condivisione, ad esempio puoi creare almeno 5 contenuti diversi parlando del tuo prodotto: Lista vantaggi in Pdf + infografica + tweet + pagina web su cui far atterrare le visite + PPT su slideshare condivisibile su Twitter, LinkedIn, Facebook + immagine ad hoc postata su Instagram e condivisa su Facebook e Twitter.

6) UN TITOLO CHE "ACCHIAPPA". Devi saper trovare un titolo e sottotitolo interessanti, che sappiano emozionare e facilitare la "call to action" ovvero la spinta all'azione del click verso il tuo sito o blog.

7) FONTE AUTOREVOLE. I tuoi contenuti devono provenire da fonti autorevoli e tu stesso devi essere credibile o devi saperti guadagnare la "credibilità" online. Più condividi contenuti interessanti e da fonti credibili più gli altri li ricondivideranno.

8) GLI INFLUENCER/ESPERTI FANNO LA DIFFERENZA. Se riesci a far condividere alcuni tuoi contenuti da un influencer del web il tuo sharing andrà alle stelle. Un primo passo potrebbe essere quello di iniziare a condividere i loro contenuti, per poi contattarli e chiedere loro se sono interessati anche ad eventuali collaborazioni nella creazione di loro contenuti che parlano anche della tua azienda/prodotti o servizi (senza farlo sembrare però una marchetta).

9) SCEGLI GLI ORARI GIUSTI PER CONDIVIDERE. Ogni social ha i suoi orari di punta. Se non hai idea, puoi anche controllare cosa fa la tua concorrenza e in che orario vengono postati maggiormente i contenuti simili ai tuoi. Dopo qualche settimana avrai le tue statistiche personali vedendo in quali orari hai più ricondivisioni, like o commenti.

10) FAI RIVIVERE I TUOI CONTENUTI. La forza dei social è che vivono al presente, nessuno ricorda o va a ricercare un post o un tweet di un mese fa, devi sfruttare al meglio questa caratteristica! La regola dice che devi mantenere un ritmo constante dei tuoi post, 3-4 al giorno (dipende dal social) e grazie ad alcuni tool (vedi HootSuite) puoi calendarizzare la pubblicazione. Non solo, puoi anche "far rivivere" i tuoi vecchi contenuti riproponendoli sui social con titoli e argomentazioni differenti (il link sarà sempre lo stesso, le visite arriveranno sulla stessa pagina, ma potrai così sperimentare titoli più o meno attraenti e valutare per azioni future).

#viralmarketing #sharing #marketing #socialmedia

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.