Latest Posts:


5 modi per ottenere maggiori Repins su Pinterest

Ci sono un sacco di persone che sono pronte a "ripinnare" le immagini su Pinterest. Infatti, ben l'80% dei pin (immagini scelte dagli utenti) sono in realtà repins (cioè immagini già presenti su Pinterest, inserite inizialmente da un utente o brand). 

Pinterest si regge maggiormente sul riciclo di immagini già pubblicate che sull'inserimento (upload) di nuove. Questo è un problema? NO, assolutamente no, anzi, ai fini del marketing è un elemento strategico! Se trovi immagini belle e accattivanti, queste verranno repinnate all'infinito, in tutto il mondo!

Più repins si ottengono e più follower avremo. Se la gente sceglie una foto (e fa un pin) del tuo blog o sito web, otterrai molte visite verso il tuo sito web. Ecco perché Pinterest sta diventando sempre più importante come strategia di #webmarketing e #socialmediamarketing.

Un privato o un'azienda crea dei propri "board" su Pinterest ed inizia a postare foto relative a immagini o prodotti o altro presente su un proprio blog o sito web, in modo tale da portare molto traffico verso di questo e creare veri e propri link fondamentali anche per la #seo (google premia i link provenienti dall'esterno verso il tuo sito).

ESISTONO 5 MODI PER OTTENERE PIU' REPINS, in modo che i tuoi contenuti si diffondano più velocemente rispetto a quelli di un tuo concorrente:

1. "Pinnare" immagini divertenti, scioccanti o di ispirazione (cioè inserire alcuni board con immagini "virali" che aumentano le probabilità che siano ripinnate da altri).

2. Essere molto attivi su Pinterest. Le persone hanno bisogno di vedere molte immagini per essere invogliate. Più immagini riesci a pinnare al giorno e più probabilità hai che le persone le vedano e che le ripinnino e ovviamente che si interessino di vedere da quale sito sono state prese (cliccando sull'immagine possono visitare direttamente la pagina del tuo sito/blog).

3. Commentare i pin di altre persone. Poche persone commentano le immagini su Pinterest (quelle di altre persone), quindi, facendolo attrai attenzione e anche solo per riconoscenza, le persone possono iniziare a seguire alcune delle tue board. Più tue board seguono, più diventi interessante. 

Se commenti, otterrai più esposizione e questo ti porterà più follower. Se commenti pin simili a quelli che anche tu "pinni" (scegli), gli utenti saranno maggiormente portati a cliccare sul tuo nome o sui tuoi pin o repinnare le tue immagini.

4. Utilizzare PinWoot. E' un applicazione gratuita che ti permetterà di ottenere molti repins. PinWoot è il Twiends per Pinterest, alcuni utenti sono riusciti a raddoppiare il proprio traffico sul blog grazie semplicemente a PinWoot.

5. Creare una o più "Group Board" (board di immagini di gruppo). Pinterest consente di creare anche delle Board che non sono private (in cui pinni soltanto tu) ma anche Board Pubbliche (dove puoi invitare altre persone a pinnare immagini che loro scelgono di inserire), in questo modo ovviamente creerai un volano di traffico. 

Il più è partire, trovare delle persone che acconsentono di diventare "i collaboratori-pinnatori"  della tua Board (anche loro si troveranno quella Board nella lista delle proprie (con un simbolo in alto che la identifica come "pubblica"). Pubblicando dei pin in quella Board, ovviamente si otterranno tantissimi repins perché probabilmente verranno visti anche dagli amici dei tuoi "collaboratori" e potrebbero essere proprio loro a dare maggiore spinta alle tue immagini. 

Follow me on: Google+: +Simone Serni   
Twitter: MediaMktgIT
Facebook: MediaMktgItalia
LinkedIn: simoneserni
SlideShare: simsern 

Google+ LinkedIn

About Simone Serni

Fondatore di Social Media Marketing Italia svolge attività di docenza corsi e consulenza su: Digital Marketing, Brand Building, Motivazione, Leadership, Personal Branding.